Ultimo post dell’anno! “Forse uno dei più significativi? Non saprei dirlo.” Il 2017 è stato un anno assai importante, potrei riassumerlo brevemente così: Il passaggio da un container ad uno spazio progettato e allestito con cura e impegno; L’investimento su attrezzatura professionale, che ha alzato il livello dello studio (i monitor Adam e le recenti schede Universal Audio Apollo e
A few months later… Tra esami passati, lavoro, registrazioni, impegni vari, chi più ne ha ne metta, Il nuovo spazio è stato collaudato, e sta funzionando molto bene. Stanno nascendo nuove collaborazioni, che spero portino il Container ad un livello superiore. Le Adam si sono adattate all’ambiente, e ogni giorno che passa mi rivelano dettagli e “cose” a cui non avevo
Post numero dodici. Tutto è iniziato nel 2011, quando un giovane ragazzo appassionato di deejaying e di musica, riceve per il suo compleanno un container. Un regalo decisamente “strano e inconsueto”, ma grazie al quale poteva in tutta tranquillità ascoltare musica senza disturbare “troppo” il vicinato e la sua famiglia. Quel ragazzo ero io. Dentro quel container ci ho trascorso
Blog Post n.11 – Test e novità al container! Ciao! Con questo post inauguro una nuova collaborazione con Alessandro del Fievel Studio. Insieme al suo aiuto e dopo un paio di riflessioni, ho deciso che è il momento di creare contenuti da condividere nel blog e nella rete. [metaslider id=365] Alcune settimane fa ho iniziato a pensare ad una piccola introduzione
Post n.10 – Sono arrivati nuovi strumenti! Ciao, La scorsa settimana è stata ricca di piccole novità al Container Audio Room. Dopo il rinnovo della grafica del sito, è tempo di nuovi arrivi! Lo scopo di questi nuovi strumenti, oltre all’aggiunta di qualità per i futuri lavori, è quello di sviluppare un differente approccio – workflow, per capire nel tempo i

Lascia un commento

You have to agree to the comment policy.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.